Sciopero nazionale dei Call center: la lotta passa anche da qui!

Share

Lo scorso mercoledì 4 giugno è sfilato per le strade di Roma un corteo che ha visto protagonisti più di cinquemila lavoratori in sciopero provenienenti dai Call center in outsourcing di tutta Italia. La mobilitazione, indetta unitariamente dalle segreterie nazionali  di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil, ha riscosso una significativa adesione nei posti di lavoro: secondo le stime della stessa Slc-Cgil ha aderito allo sciopero circa l’80% degli operatori del settore.

Parole d’ordine centrali della protesta, alla base della piattaforma di convocazione promossa dai sindacati di categoria, sono state state il “no” alle delocalizzazioni nei paesi dove il costo del lavoro è più basso e  la richiesta alle istituzioni di una più efficace regolamentazione del comparto, con riferimento in particolare all’attuazione della Direttiva europea n.23 del 2001 che prevede garanzie per il mantenimento del posto di lavoro nei casi di cambi di appalto.

Leggi tutto...

CRISI, LAVORO E SPECULAZIONE: LOTTE DIVERSE, UN SOLO NEMICO

Share

Prendiamo spunto dalle vertenze delle ultime settimane per avviare un ragionamento sul periodo che ci aspetta. L’estate ci ha “regalato” chiusure aziendali a sorpresa in diverse zone d’Italia. In provincia di Milano abbiamo assistito al caso della Hydronic Lift di Pero, ex Kone Ascensori ceduta nel ‘98 alla multinazionale già proprietaria di stabilimenti similari nel nord del paese.

Leggi tutto...

Telecomunicazioni: un accordo da rigettare!

Share

Il settore delle telecomunicazioni ha visto negli ultimi anni un forte sviluppo in investimenti privati a forte valore aggiunto, soprattutto nell’innovazione dei segmenti informatici. Esso raggruppa al suo interno tantissimi giovani lavoratori che trovano nei call-center e nell’information technology una fonte di retribuzione. Il settore dei call-center, in particolare, rappresenta per antonomasia il nuovo modo di concepire il lavoro: terziarizzazioni, appalti, esternalizzazioni, sfruttamento e soprattutto precariato.

Leggi tutto...

La situazione degli ex-LSU nelle scuole

Share

Drammatica la situazione che stiamo vivendo noi 21 000 lavoratori ex Lsu (dei quali faccio parte) e i cosiddetti "Appalti Storici", impegnati nel settore pulizie nelle scuole. Nell'audizione al parlamento, Maria-Chiara Carrozza, nuovo ministro all'istruzione, ha presentato le linee guida programmatiche per la gestione del suo dicastero.

Leggi tutto...

Contro i licenziamenti al San Raffaele: sosteniamo la lotta dei lavoratori!

Share

I lavoratori della UPS di Vimodrone riuniti in assemblea il 6 Marzo esprimono la loro solidarietà ai lavoratori dell’Ospedale San Raffaele in lotta per la difesa del posto di lavoro e per un servizio sanitario di eccellenza.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 54