Sull'attivo nazionale della sanità privata e del terzo settore

Share
Nell'attivo nazionale unitario di Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, di Sanità Privata e Terzo Settore di aprile si sono definite delle piattaforme di cui i lavoratori e le lavoratrici dei due comparti, piattaforme nettamente insufficienti alle reali necessità dei lavoratori.
Per questo motivo ci siamo espressi con un voto contrario e una dichiarazione di voto all'attivo promuovendo nelle assemblee coi lavoratori degli ordini del giorno in cui si rivendicano le reali necessità per una piattaforma adeguata.
Pubblichiamo due dei più significativi di quelli approvati dalle lavoratrici e dai lavoratori della sanità privata di Bologna.
La redazione

Almaviva: deve essere sciopero nazionale e manifestazione a Roma!

Share

Riceviamo e pubblichiamo l’appello dei lavoratori Almaviva per uno sciopero nazionale a Roma di tutti i siti in concomitanza con l’incontro al ministero.

Il 5 maggio i lavoratori Almaviva hanno sonoramente bocciato l’ipotesi d’accordo proposta dal governo Renzi azienda, che a loro dire avrebbe dovuto a scongiurare i 3mila licenziamenti annunciati.

Sulle ragioni per cui i lavoratori hanno bocciato l’accordo rimandiamo all’articolo pubblicato negli scorsi giorni. 

Anche siti come Milano, molto marginalmente toccato dalla ristrutturazione, hanno in solidarietà coi colleghi del centro sud bocciato nettamente l’accordo, a riprova dell’unità e della determinazione che i lavoratori tutti stanno mostrando in questa lotta.

Il voto dei lavoratori e gli scioperi che sono seguiti a Palermo, Napoli e Roma mostrano che è necessaria più decisione nell’affrontare la vertenza nei prossimi giorni. Per questo motivo i lavoratori Almaviva stanno promuovendo un appello che chiede ai sindacati di far si che la giornata dell’incontro al ministero, il 24 maggio, coincida con lo sciopero nazionale e una manifestazione a Roma.

L'APPELLO DEI LAVORATORI ALMAVIVA DI NAPOLI

Almaviva:la parola ai lavoratori!

Share

Pochi giorni fa i lavoratori Almaviva si sono espressi con un referendum sull'accordo ipotizzato tra azienda e sindacati. La volontà dei lavoratori è emersa con chiarezza, considerando che la stragrande maggioranza di loro ha votato No, bocciando quindi l'ipotesi di intesa. Intervistiamo Antonio Esposito che è RSU per l' Slc-Cgil del sito napoletano dell'azienda leader dei call center in Italia.

Read more...

Almaviva: i lavoratori bocciano sonoramente l’accordo!

Share

Il primo ministro Renzi aveva promesso che avrebbe risolto al più presto il grave problema occupazionale di Almaviva, azienda di servizi call center con 9mila dipendenti che a marzo ha anunciato 3mila esuberi.

Read more...

Page 1 of 124

logoRF
Trasporti
scuola e universita rs